Esami tiroide a Palermo

Diagnosi delle disfunzioni e delle patologie della ghiandola

La tiroide è una delle più importanti ghiandole endocrine dell’organismo ed è situata alla base del collo. Lo studio siciliano effettua per i propri pazienti diversi esami tiroide a Palermo per la diagnosi delle patologie di quest’organo. Vi sono diverse patologie che possono intaccare la tiroide che si possono distinguere in:

• Disfunzioni, come l’ipertiroidismo e l’ipotiroidismo,
• Alterazioni morfologiche, come gozzi e noduli,
• Tumori, che possono essere benigni o maligni.


IPERTIROIDISMO

L’ipertiroidismo è una situazione clinica in cui il paziente soffre di un aumento degli ormoni tiroidei in circolo. Questi ormoni sono i principali regolatori del metabolismo e l’ipertiroidismo può portare il paziente ha un cambiamento drastico delle reazioni a esso legate. I sintomi più frequenti sono il dimagrimento, l’accelerazione del ritmo cardiaco, i tremori, l’ansia e l’insonnia. È una malattia più comune nelle donne rispetto che negli uomini, che può essere diagnosticata con gli esami tiroide a Palermo.


IPOTIROIDISMO

Si parla invece di ipotiroidismo quando il paziente si trova in una situazione in cui gli ormoni tiroidei diminuiscono, per cause diverse. Esistono due tipi di ipotiroidismo, quello primario, in cui il problema è legato alla tiroide stessa, e quello secondario, in cui il problema è legato all’ipofisi.


GOZZI E NODULI

Il gozzo indica un aumento di volume della tiroide che può essere accompagnato da alterazioni della funzionalità tiroidea, sia in senso di una diminuzione, sia in senso di un aumento. I gozzi necessitano di un intervento farmacologico o chirurgico se l'aumento è eccessivo. I noduli tiroidei sono invece un fattore molto frequente, anche in persone che non presentano alcun sintomo. Sono spesso dei noduli che non alterano la funzionalità tiroidea e necessitano di essere studiati a fondo, per escludere patologie tumorali e possibili disfunzioni future. Il riscontro di noduli tiroidei va tenuto sotto controllo da uno specialista, per valutare se trattarlo con una terapia farmacologica o chirurgica.